Blog: http://libertadipensiero.ilcannocchiale.it

Il mercato pubblicitario

L'ANTITRUST DICE ATTRAVERSO LE SUE CONSUETE OSSERVAZIONI SUL SISTEMA MEDIATICO CHE C'E' UNA CONCETRAZIONE SPROPOSITATA DELLE RISORSE PUBBLICITARIE ALL'INTERNO DEL DUOPOLIO RAI -MEDIASET CON GRANDE PREVALENZA DI QUEST'ULTIMA.E' PARTITA LA SOLITA LAGNA DEL GRUPPO L'ESPRESSO LA REPUBBLICA ATTRAVERSO I SUOI EDITORIALISTI CHE SI LAMENTANO PER QUESTO ANDAZZO .IN CAPO AI PIANGINA REPUBLICONES C'E' GIOVANNI VALENTINI CON IL SUO SABATO DEL VILLAGGIO CHE NON FA ALTRO CHE SETTIMANALMENTE PESTARE NEL MORTAIO , CHE E' IL SUO MORTAIO , O MEGLIO PESTA NEL MORTAIO DI CHI LO PAGA .IL PROBLEMA E' DECIDERE SE DALL'ALTO IN MODO DIRIGISTICO OCCORRE EQUILIBRARE IL MERCATO PUBBLICITARIO A FAVORE DELLA CARTA STAMPATA , TAPPANDO COSI LA BOCCA A SCALFARI E COMPAGNI , CHE SI SCANDALIZZANO PER IL FATTO CHE MEDIASET OFFRA DELLE TARIFFE PIU' BASSE AI PROPRI INVESTITORI PUBBLICITARI , OPPURE AFFIDARSI AL LIBERO MERCATO CON LE SUE VIRTU' MA ANCHE CON I SUOI VIZI .MOLTI DICONO CHE CI VOGLIONO LE REGOLE , MA LE REGOLE NON SO MAI INDOLORI , COLPIRANNO SEMPRE QUALCUNO .LA COPERTA E' SEMPRE STRETTA OVUNQUE LA TOCCHI.FORSE SAREBBE MEGLIO NON TOCCARLA.

Pubblicato il 27/11/2004 alle 12.2 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web